Strumenti di ricerca

Il catalogo della biblioteca Fumi di Orvieto è consultabile on-line nell'ambito del Sistema bibliotecario umbro.

vai al sito del comune di Orvieto

PICCOLE DONNE RITORNANO

http://http://www.orvietonews.it/cultura/2019/04/04/piccole-donne-ritornano-laboratorio-sulla-saga-letteraria-in-bibliotec

"Piccole Donne ritornano". Laboratorio sulla saga letteraria in Biblioteca

giovedì 4 aprile 2019
 di DAVIDE POMPEI
"Piccole Donne ritornano". Laboratorio sulla saga letteraria in Biblioteca

Nel solco delle celebrazioni per i 150 anni dal debutto – era il 1868 quando Louisa May Alcott dava alle stampe in America il primo volume delle sue, sostanzialmente autobiografiche, "Little Women" approdate in Italia solo nel 1908 – passioni, turbamenti e intemperanze delle quattro sorelle March continuano ad emozionare. 

E ad ispirare non solo trasposizioni saggi, riedizioni, riduzioni letterarie e trasposizioni – dal cinema muto alla tv, passando per il teatro, senza sottrarsi ai colori di fumetti e cartoni animati – ma anche laboratori di approfondimento. Potere senza tempo del romanzo di formazione che ha impresso gli archetipi femminili e della capacità di rilettura e attualizzazione di chi vi si accosta.

È questo il caso dell'Associazione Culturale "Il Filo di Eloisa", costituita nel 2007 per ricordare la figura di Eloisa Manciati, giovane intellettuale orvietana scomparsa prematuramente a giugno 2006. Dalla collaborazione con la Nuova Biblioteca Pubblica "Luigi Fumi" nasce "Piccole Donne ritornano", il laboratorio dedicato alla rilettura dell'inossidabile saga letteraria. 

Non solo il più popolare "Piccole Donne" (1868) ma anche "Piccole Donne crescono" (1869), "Piccoli Uomini" (1871) e "I Ragazzi di Jo" (1886). Un percorso rivolto alle generazioni che hanno amato "e – suggeriscono dall'associazione – ospitato nella loro vita, le sorelle March, che in loro si sono immedesimate, che con loro sono cresciute". Ma anche a chi, ancora, non ne conosce bene le gesta.

Il progetto, coordinato da Loretta Fuccello, prevede un primo incontro che si terrà mercoledì 10 aprile alle 16 nella Saletta Accoglienza della Biblioteca e sarà dedicato alla presentazione della scrittrice e alla sua vasta produzione – 24, le opere a suo nome, altre 5 sotto lo pseudonimo di A.M. Barnard e una pubblicazione anonima attribuitale – con particolare attenzione al romanzo giovanile "The Inheritance - L’Eredità" (1849), il cui manoscritto inedito fino al 1997 fu pubblicato in Italia nel 2015 dalla casa editrice Jo March di Città di Castello.

Gli altri due incontri – mercoledì 8 e giovedì 16 maggio, entrambi con inizio alle 16, entrambi nella "Stanza tutta per noi" della Biblioteca, che ospita la Sezione Eloisa Manciati "Femminismi genere differenza" inaugurata a novembre 2018 – avranno carattere laboratoriale, prevedendo la formazione di un gruppo interessato alla lettura, allo scambio e alla riflessione, che analizzerà le opere della saga. 

Soffermandosi sulle personalità, i sogni, le aspirazioni, i percorsi di formazione delle figure femminili in relazione ai propri vissuti e alle proprie esperienze. Il lavoro vuole essere anche spendibile per incontri con ragazzi e ragazze delle scuole di Orvieto e del territorio, sulla scia dell’attività che l’associazione già svolge da alcuni anni proponendo figure di scrittrici per ragazzi e adolescenti.

Tutt’altro che casuale la scelta del luogo di riunione, destinato sempre più a divenire punto di incontro, studio, approfondimento, documentazione della storia e della cultura delle donne e ritrovo non solo per donne, ma per tutti coloro che amano la lettura e vogliono farne occasione di condivisione e di scambio. Così come l'intero progetto, patrocinato dal Comune e rivolto a chiunque, di qualsiasi età, abbia desiderio e voglia di ritrovarsi o di incontrare di nuovo le piccole, grandi donne di Louisa May Alcott. 

Per ulteriori informazioni:

www.ilfilodieloisa.ita-69183.html

Dove e quando

Saletta Accoglienza, Sezione Eloisa Manciati
10 aprile, 8 maggio, 16 maggio 2019
ore 16.00